Giochi, laboratori e torte!

domenica 22 marzo 2015

Se c'è una cosa che ho sempre amato del mio papà era il suo lato giocoso. Giocava tanto con noi, anche se eravamo due femmine. Ci portava a fare passeggiate quando eravamo piccoline, se andavamo alle giostre si divertiva più lui di noi. Quando ho studiato "Il fanciullino" di Pascoli ho capito che la caratteristica di meravigliarsi delle piccole cose, il saper godere dei semplici giochi dei bambini, rende le persone migliori. Quindi.. evviva il mio papà!
Ho sempre pensato che avrei voluto essere una madre come lui, pronta al gioco, al divertimento sincero con i miei bambini. Senza sforzo, ho sempre giocato con il mio cucciolo fin da quando era piccolino e avevo per lui realizzato il "cestino dei tesori". Non ho mai diretto i suoi giochi, piuttosto mi sono sempre messa lì a fianco a giocare, senza invadenza. 
Adesso che Antonio è più grande stiamo sperimentando insieme attività più impegnative. 
Ecco qualche esempio delle ultime settimane. 

Io ho sempre amato tanto i laboratori creativi: pittura, realizzazione di oggetti con materiale di recupero, pasta di sale, ecc. La scorsa settimana abbiamo fatto il nostro primo laboratorio creativo insieme. Abbiamo realizzato un alberello pasquale: dipinto insieme un ramo raccolto nel frutteto e sistemate nell'albero uova colorate. Un lavoretto semplice da raccontare, ma molto impegnativo per un bambino di neanche due anni! 
Antonio con la zia Giulia

Con molto impegno infila le uova nel ramo



Ultimi ritocchi con mamma

Con questo laboratorio ha sperimentato per la prima volta la pittura, quindi adesso è una delle sue attività preferite! 

Invece per il giorno della festa del papà abbiamo realizzato un dolce insieme per papà Gigi. Di solito io cucino e lui è abituato a gironzolarmi intorno, stavolta è stato molto attivo e partecipe alla realizzazione delle torta perché gli ho spiegato che era speciale, un regalo per il nostro papà. Si è impegnato molto anche stavolta. La torta è venuta un po' pasticciata ma buonissima e il papà Gigi ne è rimasto molto soddisfatto! 




Auguri papà! 



Libri, mare d'inverno e tortine al cioccolato

lunedì 16 marzo 2015

Sono stata fagocitata dalle letture in questo periodo, ed oltre ad un'altra serie di motivi, non sono stata molto presente sul blog nonostante i buoni propositi. 
E' che mi sento sempre un po' in attesa, non mi pare di concretizzare nulla in questo periodo e allora leggo. Leggo, leggo sempre. Almeno mi sembra di fare qualcosa solo per me, non sempre solo per gli altri.
Ho sempre amato leggere, ma a volte non lo faccio con costanza perché vengo presa da altro. Ad esempio, quando ho iniziato a fare corsi di cucina, ho messo da parte i libri per un po' e non ho fatto altro che cucinare. Cucinavo sempre, quello che imparavo a scuola o nuove ricette. Però è la lettura il mio modo preferito di passare il tempo, quindi ad ondate mi succede così.. che passo tutto il mio tempo libero a leggere. Leggo in treno, sul vaporetto, in coda, mentre aspetto che si cucini la cena, prima di dormire. A volte, di pomeriggio, dopo essere stati fuori a giocare con Antonio e Tito, ci mettiamo in camera di Antonio e lui gioca e io, seduta per terra, leggo. Leggo libri di vario genere, testi di studio, fumetti. 
Ecco succede così... 


Scusate la foto poco curata, ma è un'immagine "rubata" da mio marito con il cellulare che ci ha immortalati così un pomeriggio di novembre... me lo ricordo ancora, mi stavo aggiornando sulla didattica prima di iniziare a lavorare nella scuola in cui sono adesso. 
Bellissimo leggere così tanto, ma anche faticoso. Quando c'è qualcosa che mi prende, come in questo periodo, non riesco a dare spazio ad altro e ciò mi esaurisce anche un po'.
A volte mi prende una "smania" di leggere solo i classici, ma alla fine non ci riesco quasi mai. Ne ho letti di classici, ma di solito non solo quelli che mi hanno appassionato di più. E poi c'è sempre il dilemma di lasciare a metà un libro se non piace.. è giusto, non è giusto? Se c'è una cosa che mi fa sentire in colpa è proprio abbandonare i libri. Ma la lettura non deve essere solo un piacere fine a se stesso? Altrimenti che piacere è?

Spero che anche Antonio si appassioni ai libri come me e mi piace che lui mi veda leggere piuttosto che guardare la tv o il pc o il cellulare. Sono tutte azioni che cerco di fare non in sua presenza: le azioni di noi genitori, il nostro modo di essere educano molto di più di tante belle parole.

I libri servono anche a capire le persone... di solito quando sono invitata a casa di qualcuno mi soffermo ad osservare se c'è una libreria e a dare un occhio ai libri che ci sono, così tanto per rendermi conto con chi ho a che fare. Dimmi cosa leggi e ti dirò chi sei... :-)

Ma la vita va avanti nonostante le letture e tra poco più di due settimane sarà il mio compleanno. Come da tradizione blogger (le vere blogger lo fanno sempre!) ho realizzato una wish list ad hoc. Non ho inserito libri... ma solo perché me li compro da sola! Conoscete qualcosa di più sereno che girare in pace per una libreria e scegliersi qualche volume? 


birthday's wish list

Mi piacerebbe ricevere il buonissimo profumo Sì di Giorgio Armani, una Yankee Candle, la pentola fornetto ed i ricambi per il mio Philip Visapure.

Non ci sono solo io, ovviamente, ma continua anche il nostro tran - tran familiare. Ogni week end cerchiamo di fare qualcosa di bello per noi e soprattutto per Antonio, per stare bene insieme facendo sempre qualche nuova esperienza.  
Qualche settimana fa, ad esempio, siamo andati a trovare dei cari amici a Caorle e abbiamo fatto una bella passeggiata al mare. Antonio ama l'acqua, ama il mare, ama andare in piscina. Quando compirà 3 anni lo iscriveremo a nuoto, vorrei assecondare questa sua passione. 
A Caorle è stata dura trattenerlo... voleva tuffarsi, buttarsi in acqua, giocare. 




In quell'occasione, per i nostri amici che hanno anche loro un simpatico e dolcissimo maschietto, uno dei bambini più educati che abbia mai conosciuto, ho preparato dei semplici dolcetti al cioccolato e yogurt adatti anche ai bambini. 

Ecco la ricetta

Dolcetti cioccolato e yogurt

Ingredienti

25 gr di burro
100 gr di zucchero
1 uovo
1 tuorlo
50 ml di olio di semi
1 vasetto di yogurt alla banana
130 gr di farina 00
1/3 di bustina di lievito
30 gr di gocce di cioccolato
1 pizzico di sale

Lavorare il burro morbido con lo zucchero e poi incorporare l'uovo e il tuorlo, poi l'olio, lo yogurt, la farina setacciata, il lievito e il pizzico di sale. Amalgamare bene.
Unire le gocce di cioccolato e versare il composto su stampi per muffin. Il composto deve essere a metà dello stampo, perché l'impasto crescerà in cottura.
Cuocere in forno già riscaldato a 180° per circa 25 minuti.
Sfornare le tortine quando sono tiepide.

Semplice, veloce, un'ottima ricetta... una tortina tirerà l'altra!